Tu e AsdomarNotizie

Occupazione e solidarietà come antivirus

In questi mesi ci siamo trovati ad affrontare sfide ben diverse rispetto a quelle a cui eravamo abituati, derivate dalla pandemia COVID-19 che sta imponendo cambiamenti su tutti i settori dell’economia e sulla quotidianità di cittadini e imprese. Un evento che ha messo alla prova tutte le aziende, che hanno dovuto utilizzare nel modo più efficiente possibile le risorse, tutelando la salute dei collaboratori.

COME ABBIAMO AFFRONTATO L’EMERGENZA
Abbiamo applicato con rigore le misure speciali emanate dai governi di entrambi i paesi in cui operiamo per ridurre il rischio di contagio facendo ampio ricorso allo smart working, riuscendo garantire al contempo la continuità delle attività produttive con l’applicazione di protocolli di sicurezza diffusi e applicati da coloro che hanno continuato ad operare all’interno degli stabilimenti: distanze ben oltre il metro, mascherine, guanti, sanificazione costante dei locali sono solo alcune delle misure adottate per consentire ai nostri dipendenti di operare in una rete di protezione. È grazie al loro impegno, passione e senso di responsabilità che abbiamo continuato ad essere, anche in un momento di forte incertezza, un punto di riferimento per i milioni di consumatori che scelgono i nostri prodotti.

L’OCCUPAZIONE COME ANTIVIRUS
Abbiamo dimostrato capacità di adattamento garantendo anche durante il periodo di picco dell’emergenza prodotti di altissima qualità e contribuendo all’indotto economico dei territori in cui operiamo. “L’occupazione come antivirus”: è questa la chiave di volta necessaria per la ripartenza che ci ha spinto a riconfigurare in breve tempo il nostro modo di lavorare senza spegnere i circuiti della produzione ma iniettando nuova linfa al motore con oltre 260 stagionali inseriti rispetto ai 100 degli anni scorsi con l’obiettivo di inserirne una parte in pianta stabile in futuro. Abbiamo infatti in programma di intensificare l’attività produttiva presso lo stabilimento di Olbia e quindi l’occupazione sul territorio della Gallura.


INIZIATIVE PER IL SOCIALE
Abbiamo cercato di affrontare la pandemia mettendo in campo tutte le iniziative possibili. Ad Olbia i dipendenti ASDOMAR hanno raccolto 5000 € in favore del progetto di solidarietà “Janasdia, un respiro per Olbia”. Un contributo per sostenere l’ospedale Giovanni Paolo II.

Partendo dalla Sardegna abbiamo promosso progetti in collaborazione con la GDO per sostenere attraverso prodotti o controvalore economico le famiglie in difficoltà. A giugno è partito Insieme per la Sardegna” un progetto che ha coinvolto aziende alimentari e distribuzione in Sardegna e che ha visto la donazione del 5% del fatturato di un paniere di prodotti alimetari sardi in favore di progetti di sostegno economico alla popolazione promossi da Caritas e Croce Rossa Italiana.

A partire da questa esperienza ASDOMAR ha avviato iniziative simili in altre regioni italiane che saranno lanciate nei prossimi mesi.

Torna su